Vai al contenuto

Giulia Son

Home » Mappa dell’Empatia per rafforzare la Strategia di Brand.

Mappa dell’Empatia per rafforzare la Strategia di Brand.

La Mappa dell’Empatia è uno strumento di creative thinking ideato da Dave Gray, che può esserti estremamente utile nella definizione della tua Strategia di Brand, cioè quel piano d’azione che ti permette di rivestire, con il tuo business, il ruolo che desideri nella mente, e nel cuore, della tua Best Persona. 

Ma un piano, perché sia buono, deve anche essere concreto e darti tutte le indicazioni utili per raggiungere il traguardo stabilito. 

Si dà il caso che la Mappa dell’Empatia sia proprio questo: uno strumento che ti permette di comprendere a fondo la tua Best Persona, e connetterti con essa a livello empatico. Puoi esplorare i suoi pensieri, i sentimenti, le sfide e creare, così, dei prodotti o servizi sempre più in linea con le sue necessità.

Cos’è la Mappa dell’Empatia.

È uno strumento ideato da Dave Gray, presentato nel suo libro Gamestorming, e poi migliorato nel tempo.

Nella pratica è una rappresentazione visiva suddivisa in 7 settori, contenente una serie di domande utili a definire il segmento di pubblico, cioè il Target, che vuoi indagare per la costruzione della tua Strategia di Brand:

  • Who: con chi stai cercando di entrare in empatia? Quale situazione sta vivendo e qual è il suo ruolo all’interno di essa?
  • Nees: di cosa ha bisogno, e quali diversi comportamenti dovrebbe sperimentare?
  • See: cosa vede all’interno del mercato di riferimento e del contesto in cui vive? Quali sono gli aspetti che catturano la sua attenzione?
  • Say: qual è il suo atteggiamento? Come parla? Cosa potrebbe dire agli altri? Quali sono i conflitti tra ciò che dice e ciò che prova?
  • Do: cosa si comporta nel suo quotidiano? Quali abitudini hai osservato?
  • Hear: che cosa dicono le persone vicine (amici, colleghi, conoscenti)? Quali informazioni raccoglie dai canali di comunicazione che frequenta?
  • Think&Feel: quali sono le sue esigenze, le aspirazioni e le aspettative? Quali sono le sue frustrazioni, paure e rischi? Quali sono gli ostacoli nel raggiungimento dei suoi sogni?

Come usare la Mappa dell’Empatia per rafforzare la Strategia di Brand.

E, ora, arriva il bello: la Mappa dell’Empatia è uno strumento reso disponibile, in modo gratuito, dal suo autore perché chiunque possa accedervi. Grazie, Dave.

Anzi, ti dirò di più: ne trovi qualche versione anche su Canva, dove è possibile trovare tantissimi modelli pronti all’uso; e anche io ne utilizzo una mia versione, leggermente riadattata, quando accompagno chi sceglie di definire la propria Strategia di Brand con un percorso insieme a me.

La Mappa dell’Empatia ti aiuta a mettere insieme tantissimi tasselli del puzzle del tuo Brand. Vediamo quali?

Comprendere il Target.

Nel processo di sviluppo di una Strategia di Brand efficace, è fondamentale comprendere il nostro Target di riferimento

“Target” in inglese significa bersaglio; nel Marketing descrive un gruppo di persone che hanno caratteristiche simili in comune. 

Scoprire e comprendere con quali persone vuoi davvero connetterti significa comunicare allə Clienti giusti, che stimi, con cui vorresti davvero lavorare e che, a loro volta, non vedono l’ora di lavorare con te.

Integrare la Best Persona nella Strategia di Brand.

Se il Target descrive un gruppo generico di persone “senza volto”, che hanno in comune caratteristiche simili, la tua Best Persona è molto più approfondita e tridimensionale. Forse ne hai già sentito parlare sotto altri nomi: Buyer Persona, o Cliente Ideale. 

Conoscere quel profilo ti permetterà di scendere nel dettaglio della tua Strategia di Brand, sapere quali passi fare e quali strumenti sfruttare per soddisfare le sue esigenze specifiche e creare una Brand Experience personalizzata.

Creare connessioni emotive.

La sezione “Cosa sente e prova” della Mappa dell’Empatia si rivela un tassello prezioso per creare connessioni emotive autentiche con la tua Persona, stabilendo un legame che va ben oltre la pura vendita.

Questo è cruciale se consideri che ciò che rende davvero unica la tua attività non è tanto quello che vendi in sé – che potrebbe essere simile a quello di moltə altrə concorrenti – ma i valori e lo scopo che sottendono alla sua creazione

È fondamentale tenere sempre presenti questi elementi, poiché sono proprio quelli che la Best Persona riconoscerà e con cui si sentirà profondamente coinvoltə, spingendolə a sceglierti.

Definire il Tono di Voce.

La sezione “Cosa dice” della Mappa dell’Empatia ti aiuta a comprendere il modo di esprimersi della tua Best Persona. Così, poi, puoi usare lo stesso linguaggio e avvicinarti a essa.

Se questo lavoro è fatto bene, la tua Persona si ritroverà a dirsi: “Caspita, ma la pensa proprio come me” e sarà molto più propensə a sceglierti.

Il Tono di Voce serve anche a distinguerti: così le persone possano capire in pochissimi istanti chi sei, cosa fai, come lo fai, riconoscendoti al volo su tutti i canali di comunicazione. 

Ti sembra poco? 

Risolvere problemi e soddisfare bisogni.

La Mappa dell’Empatia può essere uno strumento prezioso per identificare i problemi e i bisogni della tua Persona

Attraverso una comprensione approfondita delle sfide che affronta e dei bisogni a cui ambisce, puoi sviluppare strategie che ti consentono di ideare e comunicare le soluzioni che offri tramite i tuoi prodotti e servizi. 

E tanto più saprai capire i bisogni e le necessità delle persone di cui sei al servizio, tanto meglio saprai soddisfarle attraverso la Brand Experience.

Condividi questo articolo