Vai al contenuto

Giulia Son

Home » Nel Brand ogni cosa è relazione.

Nel Brand ogni cosa è relazione.

Siamo abituati a pensare al Marketing come a una cosa fredda, cinica e pure un po’ brutta. E forse, per tanto tempo, è stato proprio così. Ma le cose sono cambiate e oggi è importante capire che tutto si basa su una relazione fra Brand e Clienti.

In principio, era il B2B. O, al massimo B2C. Queste sigle, che escono dritte dritte dai dizionari del Marketing quello abbrutito, stanno per Business to Business e Business to Consumer.
Sono un retaggio di quando il potere comunicativo era nelle mani di pochi che, in buona sostanza, potevano fare quel che gli pareva senza il minimo rispetto dei destinatari.

E, infatti, questi destinatari erano trattati un po’ male: la pubblicità entrava senza ritegno nelle loro case, a interrompere le loro serate; i messaggi erano rozzi e generici perché non c’era nemmeno l’abitudine di considerare questa gente come individui. No, venivano raggruppati per associazione, accumunati da grossolane indicazioni tipo “fra i 30 e i 55 anni”. Come se tutti quelli fra i 30 e i 55 avessero gli stessi gusti e le stesse necessità, poi.

Beh, così è come funzionava fino a (nemmeno troppo) tempo fa. Ma ora le cose sono parecchio cambiate e una buona parte del merito va riconosciuta al Web, come puoi leggere qui.

Marketing H2H

Negli ultimi tempi, gli addetti al settore hanno iniziato a parlare di comunicazione H2H. Questa nuova sigla sta per Human to Human e vedi bene che, rispetto alle precedenti, il tono è decisamente diverso.

Questo nuovo modo di intendere il Marketing sposta tutta l’attenzione sulla relazione fra due individui. Due, e basta. Ebbene, questa è una delle lezioni più importanti che devi imparare per capire come gestire bene la comunicazione del tuo Brand, senza tradire la tua personalità e i tuoi principi e mantenendo sempre il più grande rispetto per il tuo pubblico.

La Relazione del Brand e la sua Audience.

È un po’ come in un corteggiamento. Da una parte della stanza ci sei tu, dall’altra la persona che vorresti ti notasse. Sorridi, ti avvicini, magari fai una battuta. Quello è il momento del primo contatto, e tutto ciò che segue è una sequenza di azioni, parole, gesti che serve ad ottenere fiducia, interesse e – alla fine – un sentimento.

Fra un Brand ed un Cliente accade proprio la stessa cosa. Questo corteggiamento si chiama Funnel e richiede tempo e onestà.

L’obiettivo del marketing
è creare e sviluppare relazioni di valore con il cliente.
~ Philip Kotler

 

Non siamo tutti Anime gemelle.

Ecco, anche questo bisogna pur dirlo. Mica tutti sono partner ideali per te. E tu non sei mica il partner ideale per chiunque. Ecco perché anche un Brand deve essere selettivo, e individuare il profilo del Cliente Ideale per capire, prima di tutto, come comportarsi. Perché, come dire… se desideri corteggiare un appassionato di balli latino-americani non ti metterai a frequentare club di motociclisti, no?

Cosa significa questo, per te?

Può darsi che io non ti abbia detto nulla di nuovo, ma può anche darsi che scoprire che il Marketing tutto sommato è una cosa bella, quanto solo una relazione umana può esserlo, ti abbia sorpreso.

In ogni caso, mi preme farti capire che questo comporta, da parte tue, delle precise responsabilità. Eh sì, tesoro mio! Perché, proprio come in una relazione qualsiasi, ci si aspetta da te alcune cose (anche se sei un Brand). Ci si aspetta che tu sia onesto, sincero e aperto. Vuol dire che, prima di chiedere fiducia ad altri, devi essere il primo ad offrirne. Prima di chiedere ascolto, devi ascoltare. Prima di chiedere interesse… insomma, hai capito.

Nella relazione fra un Brand e la sua Audience, quindi, è importante che il primo dimostri cura, passione, disponibilità; devi raccontarti, farti vedere e conoscere attraverso un buono storytelling; devi avere delle qualità e delle capacità che interessino al tuo Cliente Ideale e, in ogni momento della vostra relazione, devi dimostrarti all’altezza.

Insomma sì, è un lavoraccio.
Ma, proprio come ogni altra relazione, può ripagare in modi che nemmeno ti aspetti.

Condividi questo articolo