Vai al contenuto

Giulia Son

Home » Pianificazione del budget per Solopreneur.

Pianificazione del budget per Solopreneur.

Gestire un’attività come Solopreneur richiede una solida strategia di pianificazione del budget.

È cruciale mantenere le finanze sotto controllo: in questo modo, ti assicuri di guadagnare abbastanza per vivere del tuo mestiere, e farlo fiorire. Dopotutto, un business funziona solo se è in attivo, cioè quando le entrate superano le uscite.

Ma non è così semplice, dico bene? 

Spesso, non abbiamo ricevuto una vera educazione finanziaria a scuola. In Italia, parlare di soldi è ancora tabù e quasi percepito come maleducazione. Pare, anche, che sia esclusiva delle persone poco raccomandabili guadagnare dal proprio lavoro.

Potrei continuare elencandoti all’infinito tutte le convinzioni limitanti riguardanti il denaro che ci hanno inculcato fin dall’infanzia.

Ma se intendi gestire un business scintillante, dovresti iniziare a farti passare queste paranoie sui soldi, sai?

Devi assicurarti di mantenere le finanze sotto controllo se vuoi che la tua attività abbia solide fondamenta e possa prosperare.

La pianificazione del budget è il segreto del successo.

È vero: il successo non si misura (solo) con i numeri.

Come consulente e coach di altrə Solopreneur ho scoperto che il successo è un fatto personale; ha a che vedere con ambizioni diverse, sogni e Missioni differenti.

A questo punto, però, c’è un fatto innegabile di cui tener conto: se vuoi perseguire la tua Missione attraverso il business, devi avere i mezzi concreti per manifestarla e realizzarla.

Se, ad esempio, svolgi l’attività di architettura ed edilizia con una forte missione ambientale e vuoi costruire ville con materiali naturali e ad alta efficienza energetica, servono i fondi per acquistare i terreni, le materie prime, pagare gli operai, eccetera; oppure devi trovare un partner che copra le spese.

Per fare tutto questo ti serve una pianificazione delle finanze che ti permetta di far fruttare le tue idee di business, re-investire ciò che guadagni l’anno successivo e portare la tua Missione ad espandersi sempre di più.

Come fare la pianificazione del budget.

È comune pensare che lavorare come Solopreneur non richieda grandi risorse e investimenti; e, poi, uno dei vantaggi di lavorare da casa non è proprio la possibilità di ridurre alcuni costi, come gli spostamenti?

Sì. Ma anche no.

Gestire un’attività imprenditoriale, anche la più piccola, comporta una serie di pianificazioni finanziarie, se non si vuole incorrere in spiacevoli sorprese.

Non sto parlando di calcoli complessi o formule matematiche sofisticate, basta avere una buona padronanza delle operazioni di base. 

Identificare i costi essenziali del business.

Identificare i costi essenziali del proprio business è un passo cruciale per una pianificazione finanziaria efficace. 

Tanto per cominciare, si tratta di:

  • individuare le spese fisse, quelle che dovrai sostenere ogni mese in modo costante, come la connessione internet, il commercialista…; 
  • considerare i costi di produzione, se vendi beni materiali, o delle licenze dei software di lavoro, se offri servizi.

Attenzione: nei costi fissi ricordati di considerare il tuo stipendio mensile. Sì, anche se sei unə professionista che lavora a Partita IVA, ti consiglio fin da ora di pensare al tuo stipendio come ad una uscita regolare.

Una volta che hai fatto tutte queste considerazioni, è fondamentale assicurarti che gli obiettivi di fatturato del tuo business siano in grado di coprire le spese

Questo ti permetterà di mantenere un equilibrio finanziario sano.

Come pianificare gli investimenti per il business.

Quando si parla di pianificazione del budget, quello sugli investimenti è un discorso necessario, ma che spaventa un buon numero di persone.

Ci hanno insegnato che accumulare risorse in vista di una qualche catastrofica scarsità sia sempre la strategia migliore. 

Se hai deciso di metterti in proprio c’è una cosuccia, però, che devi imparare presto: la differenza fra spesa e investimento

In entrambi i casi vedrai dei soldi uscire dal tuo conto in banca ma, se parliamo di un investimento, quei fondi torneranno. Moltiplicati.

Ti faccio un esempio concreto: puoi scegliere di affidare una parte della tua attività a chi è più competente di te in alcune materie, per esempio qualcuno che si occupi della comunicazione sui canali online. In questo caso, delegare non è un costo, ma una strategia intelligente perché genera un ritorno significativo, come quello di poterti dedicare ad un numero maggiore di Clienti. E, quindi, fatturare di più.

Ridurre i costi superflui senza compromettere la qualità.

Spesso immaginiamo che un business di successo sia sempre, e costantemente, in crescita: ogni giorno, ogni mese, ogni trimestre deve espandersi per essere “migliore” del precedente. 

Più spesso, invece, sono sufficienti poche azioni specifiche, ben studiate per la nostra Best Persona.

Prendiamo ad esempio una coach: avendo riscontrato che le sue coachee preferiscono le sessioni individuali, potrebbe valutare l’eliminazione di quel percorso in gruppo fra i suoi servizi. In questo modo, ridurrà i costi associati al mantenimento della piattaforma e potrà concentrarsi maggiormente sulle personalizzazione del suo mentoring 1:1, senza compromettere la qualità della sua offerta complessiva.

Come stabilire gli obiettivi finanziari.

Per arrivare dove vuoi arrivare… devi sapere dove vuoi arrivare. 

Ecco perché è importante avere chiari obiettivi finanziari nella pianificazione del budget: altrimenti come fai ad assicurarti che stai effettivamente guadagnando e che puoi vivere del tuo mestiere?

Ad esempio, nel mio Business Plan io scrivo tre obiettivi.

Uno è quello economico minimo, che mi garantirà di coprire le spese e pagarmi lo stipendio.

Il secondo è un obiettivo un po’ superiore, che mi permetterà di mettere da parte un certo margine e mi toglierà una soddisfazione. 

Il terzo obiettivo, invece, è davvero grosso, ambizioso per ricordarmi di sognare in grande.

Monitorare e regolare il budget.

Hai fatto il tuo bel lavoro di pianificazione del budget, ma qualcosa ha mandato all’aria i tuoi piani? I tuoi obiettivi non sono più attuali, non rispondono più ai tuoi bisogni o, comunque, senti di pancia che vorresti concentrarti su altro?

Se così fosse, sappi che ognunə di noi è liberə di prendere quella pianificazione e tirare una riga. 

Di sicuro, se le cose non vanno come previsto non devi rimanere immobile, ma riprendere in mano il tuo Business Plan e apportare le modifiche necessarie per rinfrescarlo.

Il Business Plan ritrae l’anima della tua attività (ecco perché in Yellow Brick Road ci assicuriamo insieme che sia allineato e sostenibile).

Fare questo ti permetterà di avere a portata di mano una pianificazione finanziaria che ti indichi la strada per arrivare ai tuoi obiettivi di business, senza rinunciare a ispirazione, divertimento e magia.

Condividi questo articolo