Vai al contenuto

Giulia Son

Home » Come scegliere i Canali giusti per la comunicazione del tuo piccolo business.

Come scegliere i Canali giusti per la comunicazione del tuo piccolo business.

A volte, definire una strategia di marketing per la tua attività da Libera Professionista o Freelancer sembra una tragedia shakespeariana: online o offiline? Blog o Newsletter? Essere o non essere? La risposta a questi amletici dilemmi molto spesso è più facile e vicina di quanto pensi! Per decidere su quali canali strutturare la comunicazione e il marketing per il tuo Personal Brand, ti basta pensare al tuo Cliente Ideale.

Ti sembrerà una semplificazione eccessiva ma, in pratica, strutturare una strategia si traduce sempre nel farsi un sacco di domande, e darsi le relative risposte. La vera abilità sta nel porsi le questioni giuste e, come è ovvio, trovare le migliori soluzioni.

Detto così, pare facile.

Ma vorrei fosse chiaro che non deve neppure essere sempre difficile. Il lavoro più impegnativo dovrebbe essere quello che fai a molte e una volta per tutte: quello per capire quali sono i tuoi obiettivi; mettere nero su bianco la tua Missione e proposta di valore; strutturare il modello di business; e, ultimo ma non ultimo, approfondire la tua conoscenza del Cliente Ideale.

Chi è il tuo Cliente Ideale?

Di questo argomento ho parlato in lungo e in largo in precedenti articoli del blog.

Per ora, ti basta sapere che il Cliente Ideale è quel personaggio di fantasia che incarna tutte le caratteristiche, le doti, le peculiarità e gli aspetti che renderebbero ogni Cliente per cui lavori del tutto perfetto. Hai presente quando, da adolescenti, descriviamo il partner dei nostri sogni? Ecco… questa è un po’ la stessa cosa, ma a sognare è la tua parte imprenditrice.

Se ti fermi abbastanza a lungo a riflettere sui tuoi valori, ti accorgerai che desideri ritrovarli anche nel tuo Cliente Ideale; se ti dai l’opportunità di chiederti come vuoi organizzare il tuo tempo e quali confini desideri rispettare, capirai che il tuo Cliente Ideale è una persona che non li supera mai. Insomma: per trovare il partner ideale, proprio come in una relazione romantica, devi cominciare dal conoscere te stessa.

Le abitudini e i comportamenti del tuo Cliente Ideale.

Hai già indovinato per quale ragione conoscere a fondo il tuo Cliente Ideale ti aiuterà a organizzare la tua strategia di comunicazione e a decidere su quali canali muoverti?

È evidente: perché dovrai scegliere di presenziare quei luoghi dove puoi incontrare proprio quelle persone con cui vuoi entrare in contatto. Facile, no? Se vuoi farti una chiacchierata con un pescatore, non andrai di certo a cercarlo nei boschi.

Nel marketing e per la comunicazione del tuo Brand, il ragionamento è molto simile. Ecco perché è utile – no, anzi, cruciale – conoscere la tua Buyer Persona (altro termine per riferirsi al Cliente Ideale). Ad esempio, una prima distinzione che puoi fare è tra canali online oppure offline; ma per decidere ti basta chiederti se vuoi metterti al servizio di una persona che vive in un posto preciso o se, invece, la geografia non c’entra nulla. Se gestisci una attività locale, magari un negozio di abbigliamento, allora puoi pensare di strutturare la tua comunicazione sul territorio – magari organizzando un evento. Ma può anche darsi che la persona che tu vuoi servire non sia definita tanto dal luogo in cui vive quanto, invece, dai suoi desideri e dalla sua personalità; io, ad esempio, voglio mettermi al servizio di quelle piccole imprenditrici che sentono il bisogno di manifestare la propria unicità anche attraverso il lavoro, e non mi importa se vivono a Trieste, o Reggio Calabria. Quindi, ho optato per una comunicazione online.

Chiaro il concetto? Le tue decisioni, per essere strategiche, devono sempre partire da un punto ben preciso. In questo caso, dal tuo Cliente Ideale.

Condividi questo articolo