Vai al contenuto

Giulia Son

La storia di
La Pinin.

Radici nel tempo e nella terra.

Progettazione del Marchio

Elisa mi ha contattata per affidarmi la progettazione dell’Identità Visiva per l’attività che ha lanciato insieme a suo marito, e che rappresenta la sua eredità morale. Con queste premesse, non potevo che sentirmi onorata e commossa del fatto che avesse scelto proprio me per questo.

Con Elisa abbiamo legato subito – anche grazie a una comune conoscenza de Il Signore degli Anelli. Che, peraltro, ci è tornata utile durante il lavoro insieme, dato che più di una volta abbiamo parlato di una certa “personalità hobbit” del suo business.

Elisa, la sua famiglia e la loro attività.

Elisa e suo marito hanno lanciato La Pinin: una azienda di produzione agricola specializzata nella trasformazione delle materie prime, coltivate da loro, in vere e proprie primizie. Conserve di tutti i tipi, particolari e con una radicale attenzione alla qualità e alla ricerca.

Il lavoro propedeutico di conoscenza e consapevolezza.

Non siamo partite in quarta con carta e penna a progettare il Logo, perché prima è necessario acquisire consapevolezza su cosa sta alla base di un Brand: la Missione, le caratteristiche di unicità, il target, eccetera.

Questo è il lavoro a cui Elisa si è dedicata, lasciandosi guidare dal materiale che le ho fornito. E, a giudicare dalla chiarezza con cui poi ha saputo esprimere i suoi desideri per il Logo, è servito davvero!

Le parole chiave erano tradizione unita a innovazione: perché nei barattoli di Elisa c’è il frutto della terra, trasformato e valorizzato con creatività.

Rendere omaggio alla storia di famiglia.

La Pinin era la nonna di Elisa; per me, è stato dunque molto importante valorizzare e rendere omaggio alla donna che ha ispirato la nascita di questa azienda.

Per progettare il Logo, sono partita da una foto di questa nonna. Elisa, quando me l’ha fornita, era scettica e non credeva avrebbe portato davvero a qualcosa. Quando ha visto le mie proposte deve averci ripensato, perché è stata proprio quella la strada stilistica che abbiamo scelto di seguire.

Il risultato finale è energico, ironico e genuino; la palette colori si rifà al mondo naturale, con accenti sorprendenti e luminosi che fanno balzare il Brand agli occhi. È un logo dalla “personalità hobbit” senza dubbio; ricorda quelle persone con le guance arrossate dalle risate, schiette e gioviali.

Proprio come Elisa. Proprio come la sua attività.

Barattolo con Logo per Azienda Agricola
Logo azienda agricola La Pinin
Logo per azienda agricola a gestione familiare
Tote bag con logo di azienda agricola

Le parole di Elisa.

Non sapevo nulla di Brand Identity, ma il percorso fatto per identificarmi e identificare il mio Brand, prima di passare alla progettazione del Marchio, è servito: è stato impegnativo ma efficace, e meravigliosamente stimolante. Consiglierei lo stesso a chiunque pensi che il Brand sia composto “solo” da un disegno; in realtà, dietro c’è un lavoro gigante e profondo.

Giulia è un’esplosione di entusiasmo, riesce a capirti subito e a individuare cosa potrebbe esprimere al meglio il tuo IO, il tuo Brand. È un vulcano di idee e puoi stare tranquill*, Giulia riuscirà a sorprenderti, ti farà esclamare lo WOW più grande di sempre.

Lei prende la tua anima, i tuoi desideri, i tuoi valori e li porta su carta. Il Logo che ha disegnato per il mio Brand è stato per me inaspettato e al contempo meraviglioso, mi ha emozionata tantissimo. Ancor prima di conoscerla avevo visto alcuni suoi lavori e mi ero ripromessa di affidarmi a lei per il mio Brand; ecco, non avrei potuto prendere una decisione migliore. Grazie Giulia, lavorare con te è stato stimolante e ha dato felicità a me e al mio Brand. GRAZIE.